Live Sport Show

Tennis: Stefan Edberg, il gentiluomo svedese, ultima parte

edberg federer

Tennis: Stefan Edberg, il gentiluomo svedese

Torniamo dopo un po’ di tempo con la nostra rubrica dedicata alle leggende del tennis, senza mai però lasciare in disparte le nostre top quote online non aams dedicate alle vostre scommesse sportive online. Inoltre, vi consigliamo di dare un’occhiata ai favolosi casino online non aams con giochi virtuali di grande qualità e ricchi di bonus benvenuto.

Clicca qui per la prima parte…

Clicca qui per la seconda parte…

Clicca qui per la terza parte…

STEFAN EDBERG

Nella storia ci sono altri due match in cui Edberg ha giocato e vinto al livello paradisiaco. Entrambi nella finale degli Us Open. Entrambi contro due americani. Entrambi contro due numeri uno al mondo.

Il primo nel 1991, quando in finale umiliò un picchiatore del calibro di Courier. Big Jim aveva bisogno di ritmo e scambi per esaltarsi nel suo tennis muscolare.

Edberg aveva bisogno di volare a rete per innalzarsi davanti a tutti. Giocò quella finale senza mai offrire a Courier due palle uguali, facendolo soffrire con variazioni e cambi di ritmo. Un’umiliazione per Courier sconfitto 6-2, 6-4, 6-0 davanti al pubblico di casa.

Entrate su uno dei nostri bookmark, cliccate sul vostro evento preferito, guardate le quote non aams e piazzate la vostra scommessa online.

Lo stesso avvenne l’anno dopo contro Sampras. Stefan giocò una strepitosa partita d’attacco. Venne fuori una partita da cineteca. La sfida che incrociava purezza nei gesti e limpidezza di esecuzione.

Creatività al potere. Uno dei match più onirici della storia degli Us Open.

Edberg prevalse su Sampras con il punteggio di 3-6, 6-4, 7-6, 6-2, alzando  New York il suo sesto titolo dello Slam.

Il repertorio tecnico di Stefan è quello di un giocatore baciato dal Dio del tennis.

Il servizio era l’emblema di una fluidità di movimento che ha rappresentato per anni anche il logo degli Australian Open. La prima palla era caricata come un arco, flettendo gambe e dorso, generando soluzioni liftate che facevano impazzire gli avversari. La seconda palla era nettamente la migliore al mondo nella sua generazione.

Scommettete online sul tennis, calcio, basket, pallavolo e altri mille eventi. Basta visitare le nostre top quote online non aams e piazzare la vostra scommessa sportiva.

Il rovescio era stratosferico almeno come il suo servizio. Stilisticamente perfetto. Movimento in piena armonia, sembrava la pace dei sensi. Un’opera d’arte da mostrare in qualsiasi museo al mondo, per felice intuizione del maestro Rosberg e geniale esecuzione di chi allora quindicenne accettò, senza fiatare, di cambiare la presa passando a una mano.

La volèe di rovescio confermava la coordinazione divina nella parte sinistra del corpo. Approccio in back di rovescio e volèe di rovescio giocata con sensibilità e potenza. Una sicurezza mostruosa.

Tutte soluzioni eccellenti che compensavano un dritto più vulnerabile, giocato con una presa troppo chiusa e il gomito un po’ alto. Il colpo meno offensivo che gli ha precluso di poter vincere anche Roland Garros, sfiorato peraltro di un soffio.

Quanto giocava Edberg significava che in campo c’era lo spettacolo.

Una carriera ricca di grandi vittorie, raccogliendo applausi ovunque. Un tennis in grado di vincere 41 tornei in totale, un oro olimpico a Los Angeles e quattro Coppe Davis.

Ha dato lustro al tennis svedese che ha espresso nel dopo Borg, due eccellenze come lui e Wilander.

Vi consigliamo di entrare nei nostri bookmark non aams, cliccare sulle nostre fantastiche quote online e iniziare a piazzare la vostra scommessa non aams vincente. Oppure cliccate sui nostri casino online e iniziate a giocare con i migliori giochi virtuali del web.

Portandosi poi dentro tanti altri buonissimi giocatori come Sundstrom, Jarryd, Nystrom, Pernfors, Carlsen fino a Soderling, ultimo top ten nel 2011.

Edberg si è staccato da tutti per la bellezza del suo gioco. Si è distinto rispetto agli altri per il talento purissimo del tennis d’attacco.

L’appagamento massimo del senso estetico, fino all’arrivo di Federer. Per questo Re Roger lo ha chiamato e voluto accanto a sé neo tornei per un periodo, è una storia la loro, con radici che affondavano nel passato.

A Basilea nel 1993 Edberg perse in finale da Stich e il tedesco premiò una speranza locale di dodici anni di nome Federer. Quel ragazzino è un grande fan di Edberg, si ispira a lui e non si perde una partita in tv dello svedese. Quel ragazzino diventerà il più grande di sempre e trent’anni dopo, nel 2013, chiama Edberg per chiedergli di aiutarlo come coach. Ci avreste mai puntato una scommessa online? Immaginate le quote online a 12 anni.

Dieci settimane di lavoro insieme per ritrovare un po’ di fiducia persa a rete e nel tennis d’attacco. Non a caso, lavorando con Edberg, Roger riacquisisce nuovamente alcuni delicati meccanismi che aveva perso sotto rete.

“Aiutare Roger Federer” commentò Edberg “è stata una delle cose più belle e piacevoli che mi siano successe nel tennis”. Two of a kind, due dello stesso tipo.

Solo vederli insieme, allenarsi in campo uno vicino all’altro, era come essere saliti in Paradiso. Illuminati dalla visione di due artisti geniali.

Fonte “Le leggende del tennis” Angelo Mangiante.

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Telegram

Ultime News

champions league finale
Finale di Champions League 2024: quote e scommesse online
serie b
Finale Playoff Serie B, pronostici e quote online
panchine
Le panchine per la prossima stagione, accompagnate da scommesse e quote
Scommessa Suggerita
2 Giugno 2024
Djurgardens - Hammarby
Segno: 1Quota: 1,74
Kalmar - Vasteras SK
Segno: 1Quota: 2,50
Kalmar - Vasteras SK
Segno: 1Quota: 2,05
IFK Varnamo - Mjallby
Segno: 2Quota: 2,20
Vinci 392,97€
VAI ALLA SCHEDINA
Migliori bonus scommesse